Tu sei qui:  Casa  /   Libri  /   Libro: FotoStorie

Libro: FotoStorie

E’ uno che cerca di entrarci piano nell’animo degli altri. Di solito lo fa con la fotografia, ma ultimamente ci ha preso gusto a tentare il doppio assalto allo scrigno della personalità umana: affiancando l’immagine, lo scatto, ad un breve scritto. I due non assolutamente gridati. Sussurrati forse. Il tema, stavolta, è quello degli immigrati. Ma non partendo dalla televisione o da certi giornali (non tutti i giornali, vorremmo pensare noi) e cioè dalla cronaca nera, o dalla cronaca color fiele di chi gli immigrati li vorrebbe tutti rispediti a casa. Per la comprensione del lavoro di Enrico Fuochi è interessante leggere quanto lo stesso autore ha scritto nella presentazione del suo lavoro:

“Nei media e nei discorsi di molti politici, l’immigrazione è affrontata come un problema di ordine pubblico. Io ho voluto ribaltare il punto di vista: guardare il lato positivo che la multi etnicità è capace di portare al paese. Ho voluto rappresentare, in certo modo raccontare, l’aspetto forse più felice del fenomeno dell’immigrazione: l’immigrazione delle persone perfettamente inserite e a volte perfettamente integrate nella nostra società. Ho rappresentato e raccontato le loro storie prefissandomi dei paletti: rispetto per le persone e testimonianza dei loro ruoli professionali. Non ho voluto ricostruire biografie ma con gli scritti ho raccolto i loro stati d’animo. Ho toccato anche gli aspetti della clandestinità, della prostituzione…Mi sono sforzato di svelare la psiche della persona ritratta per trasferire nell’osservatore il suo stato d’animo: storie sociali di volti ed atteggiamenti.”

Immigrazione in foto e reportage brevi: anche per mettere in un angolo, almeno per un poco, le barzellette xenofobe ed oscene che girano nella pancia della nostra cultura, della nostra società…

Renzo M. Grosselli

anteprima libro (pagg. 81 di 168)

anteprima di alcune fotografie tra le più significative

Tutti i diritti riservati
® Enrico Fuochi